Aggiunto al carrello
  1. Home Brother
  2. Blog
  3. Trasformazione digitale
  4. 2022
  5. Trasformazione digitale banche
Donna in ufficio ritira documento stampato alla stampante Brother

Brother Italia accanto alle banche nella trasformazione digitale

Il mondo finance si trova al centro di una profonda trasformazione. Complici gli sviluppi tecnologici e gli aggiornamenti normativi, negli ultimi anni, l’intero settore sta ripensando ai suoi tradizionali modelli di business. Decisiva è stata la nascita di nuovi soggetti, Fintech e Insurtech, che hanno saputo sfruttare la tecnologia per crescere velocemente e proporre servizi innovativi.

Secondo gli ultimi dati disponibili, relativi al 2021 ed elaborati dall’Osservatorio Fintech & Insurtech della School of Management del Politecnico di Milano, ad oggi in Italia le  realtà innovative nel settore finanza ed assicurazioni sono 564, capaci di raccogliere 2 miliardi di euro con un valore medio di 3,6 milioni di euro.  E i numeri sono destinati a crescere.

“Oggi per i player del settore Finance la sfida si gioca sulla ricerca dell’equilibrio tra soddisfazione dei consumatori e il giusto livello di profittabilità dei servizi offerti: un campo di battaglia che obbliga gli istituti più tradizionali a rivedere modelli operativi diventati troppo onerosi” racconta Maurizio Basile - Senior Manager, Private LA & SH Channel di Brother Italia, che spiega come “in questa fase di trasformazione, sia sempre più centrale il ruolo dei partner tecnologici, chiamati a supportare banche e assicurazioni nel processo di ripensamento e digitalizzazione dei vecchi processi”.

Lo sa bene Brother Italia che, per andare incontro alle esigenze dei clienti Finance, ha messo a punto un ampio ventaglio di prodotti e servizi pensati per ottimizzare qualsiasi processo di gestione documentale.

“I nostri dispositivi possono essere velocemente integrati all’interno di qualunque contesto, mentre i nostri servizi offrono una gestione multibrand capace di abilitare il controllo centralizzato di tutte le periferiche installate. Tutto questo senza dimenticare affidabilità e qualità. I prodotti Brother sono certificati Cedacri, la più importante azienda italiana specializzata in servizi di outsourcing informatici per il settore finance” ha aggiunto Basile.

Soluzioni a tutela della privacy

Ma quella della digitalizzazione non è l’unica sfida che sta affrontando il settore Finance. Negli ultimi anni, il comparto si è mosso su un altro terreno scivoloso, quello della sicurezza dei dati personali che, da un punto di vista legislativo fa riferimento al Regolamento Generale sulla Privacy (General Data Protection Regulation) del 2016, ossia la normativa europea nota come GDPR. 

Un acronimo diventato di uso comune, il cui impianto ha determinato un cambiamento profondo nella gestione delle informazioni degli utenti, che ha finito per coinvolgere anche la strumentazione utilizzata dalle società, alle prese con dati sensibili dei clienti: dai software interni, ai dispositivi come computer, stampanti e scanner.

Per questa ragione, Brother ha pensato a soluzioni personalizzate e dispositivi di stampa e scansione che consentono una gestione sicura dei documenti sia nella realtà degli uffici, sia nel nuovo scenario ridefinito dalla pandemia di Covid-19, che ha aggiunto anche nuove variabili, come il distanziamento sociale e la gestione del lavoro da remoto. Una rivoluzione a cui Brother ha saputo rispondere con soluzioni dedicate in grado di garantire, oltre a stampe sicure, anche la tutela della privacy.

“Per una gestione dei documenti in linea con i nuovi requisiti di sicurezza, abbiamo messo a punto da tempo soluzioni di stampa professionali a prova di GDPR. A renderle tali è l’integrazione di alcune specifiche funzionalità di Pull Printing e del software proprietario Secure Print+. Quest’ultimo è in grado di proteggere dati e documenti in fase di trasmissione alle stampanti attraverso speciali protocolli di crittografia. Il Pull Printing crea, invece, una ‘coda virtuale’ dei documenti inviati alle stampanti, garantendone il controllo da remoto e il ritiro da parte dell’utente solo a seguito di autenticazione tramite Pin o card NFC. Questo assicura che nessuno possa ritirare per errore documenti di altri. Grazie a Secure Print+ è inoltre possibile impostare un tempo limite entro cui produrre e ritirare le stampe. Se questo limite non viene rispettato, i file sono sottoposti automaticamente a cancellazione: viene così garantita la loro totale inaccessibilità. I dispositivi di stampa Brother non necessitano, inoltre, di hard disk e questo esclude anche la possibilità di sabotarli fisicamente per estrarre il disco fisso ed entrare in possesso dei dati” ha concluso Basile.

Vendita e commercializzazione a misura del cliente

Uno sguardo alla vendita e alla commercializzazione dei prodotti, fiore all’occhiello del gruppo. Brother si avvale di un team di operatori specializzati e presenti da anni sul mercato in grado di offrire servizi di gestione e manutenzione capaci di coprire tutte le periferiche presenti all’interno delle organizzazioni bancarie. 

L’attenzione nei confronti delle esigenze del cliente ha spinto il gruppo a mettere a punto formule contrattuali personalizzate. 

 

Scopri le soluzioni Brother dedicate al mondo Finance

 

Scopri di più di Trasformazione digitale

Ti potrebbe interessate

Torna su