Aggiunto al carrello
  1. Home Brother
  2. Blog
  3. Trasformazione digitale
  4. 2021
  5. Il COVID-19 cambierà per sempre la sanità? La tecnologia alla base di un futuro migliore per l'assistenza sanitaria
Medico in ospedale indossa una maschera e tiene in mano una siringa

Il COVID-19 cambierà per sempre la sanità? La tecnologia alla base di un futuro migliore per l'assistenza sanitaria

L'impatto irripetibile della pandemia di COVID-19 ha attivato una risposta sovrumana dai servizi sanitari di tutto il mondo.

Infermieri, addetti alla reception, medici e tecnici informatici, tutti si sono mobilitati per mantenere il settore sanitario funzionante nonostante una pressione senza precedenti.
La velocità con cui sono stati stabiliti nuovi protocolli – e persino ospedali completamente nuovi – è a dir poco fenomenale. Ma come si evolverà il settore sanitario?
 
"C'è un urgente bisogno non solo di attrarre, formare e trattenere più operatori sanitari, ma anche di garantire che il loro tempo venga impiegato per aggiunge maggior valore: prendersi cura dei pazienti. " Istituto europeo di innovazione e tecnologia (IET)

Uno dei grandi impatti del COVID-19 è stato il cambiamento nel modo di interagire tra i servizi sanitari e le persone. Per la sicurezza del personale e dei pazienti, molte cliniche e ambulatori hanno ridotto l'interazione di persona, sostituendo le sale d'attesa con appuntamenti online o telefonici.

L'introduzione dei servizi a distanza, la cosiddetta medicina territoriale, ha contribuito positivamente ad allentare la pressione sul personale clinico. Questa modalità di assistenza potrebbe essere presa in considerazione anche quando cesserà lo stato di emergenza.

Certamente il COVID-19 ha accelerato la trasformazione digitale nell'assistenza sanitaria e anche i più scettici nei confronti della digitalizzazione hanno visto in prima persona i vantaggi che quest’ultima offre a pazienti e professionisti.

É cambiato il modo di lavorare: meno carta e più digitale
La pandemia di COVID-19 ha reso necessario il passaggio al lavoro da casa anche per il personale amministrativo del settore sanitario, rendendo particolarmente difficile fare affidamento ai documenti cartacei. Ma grazie alle soluzioni digitali già disponibili, come la scansione di documenti e la creazione di record elettronici, il flusso di lavoro non ha subito interruzioni.
 
Le strutture sanitarie che utilizzano sistemi solidi e consolidati per la gestione di dati e documenti, sono in una posizione avvantaggiata. In particolare, i sistemi in cui è possibile visualizzare i dati dei pazienti, condividere rapidamente le informazioni e discutere istantaneamente i trattamenti coinvolgendo anche team più ampi tramite videochiamate.
 
Impegnarsi nella digitalizzazione delle informazioni dei pazienti comporta più tempo da trascorrere con i pazienti. Le attività che attualmente occupano fino all'80% del tempo del personale clinico possono essere semplificate o addirittura eliminate attraverso l'uso della tecnologia.1
Una ricerca condotta nel 2020 dall'Istituto europeo di tecnologia e McKinsey afferma che la tecnologia potrebbe non solo ridurre il tempo impiegato per le attività amministrative, ma anche alleviare la carenza di forza lavoro e accelerare la ricerca e lo sviluppo di nuove terapie curative.
stetoscopio e cartelle cliniche

Una visione a lungo termine del cambiamento


Fin dall'inizio della pandemia, il 77% dei medici dell'UE ha affermato che la propria organizzazione era già "ragionevolmente ben preparata" o "molto ben preparata" ad adottare tecnologie digitali.Alla luce di questa evoluzione digitale accelerata, il 74,7% dei medici di medicina generale (medico di famiglia), il 60,2% dei medici di continuità assistenziale (guardia medica) e il 56,8% degli infermieri nell'UE affermano che il COVID-19 ha aumentato l'adozione delle tecnologie digitali per trasformare il modo in cui lavorano.2

Durante la pandemia il lavoro svolto dall'IT per modernizzare e rafforzare la tecnologia sanitaria è stato incredibilmente utile. Sotto un'incredibile pressione, la maggior parte delle strutture sanitarie ha affrontato questa pressione brillantemente, creando spazio per una maggiore collaborazione tra diversi medici, discipline e paesi.
Cristian Bușoi, medico rumeno e membro del Parlamento Europeo (MEP), ha riconosciuto questa spinta verso una maggiore collaborazione e ha affermato: “Sono sicuro che questa cooperazione, questo dialogo e questa solidarietà continueranno. Forse, quando non saremo in crisi, sarà difficile avere lo stesso livello di impegno, ma la determinazione persisterà, tutti hanno capito che a livello europeo possiamo fare di più".3 "La sfida della pandemia ha senza dubbio contribuito ad accelerare la crescita. Le parti interessate hanno lottato per fornire assistenza sia rapidamente e a distanza. Tuttavia, questo slancio deve essere mantenuto per garantire che i benefici per i sistemi sanitari siano integrati a lungo termine e aiutarli a prepararsi per il futuro, cosa che andrà a beneficio di tutti noi." - Jan-Philipp Beck, CEO European Institute of Technology Health.
 

Raggiungere ogni potenziale paziente

Nonostante tutte queste promesse, è importante ricordare che la trasformazione digitale nell'assistenza sanitaria non riguarda solo i dati o il flusso di lavoro: riguarda le persone. Ma dobbiamo procedere con cautela.

La digitalizzazione di tutti i servizi sanitari potrebbe escludere proprio le persone più bisognose. L'accesso al digitale rimane un problema per le persone più anziane, i più poveri e i meno abili. La ricerca afferma che 80 milioni di europei non usano Internet, perché non hanno un computer o perché è troppo costoso - e il 28,9% degli europei non ha competenze digitali.2
In aggiunta, sebbene la tecnologia esista per molti, alcuni pazienti potrebbero non essere ancora a proprio agio ad avere delle consultazioni mediche attraverso un video. Soprattutto in un'epoca in cui la tutela della privacy e la sicurezza sono importanti.

"Sebbene la pandemia di COVID-19 abbia sconvolto l'assistenza sanitaria e causato cambiamenti radicali nei modelli di erogazione, ha anche accelerato il ritmo della digitalizzazione di almeno un decennio. Questa trasformazione digitale sarà fondamentale nel plasmare il futuro dell'assistenza sanitaria". - Deloitte: Trasformazione Digitale

Un nuovo panorama IT nel settore sanitario

Il vero impatto del COVID-19 potrebbe non essere rivelato per molti anni. Tuttavia, se il settore sanitario vuole costruire sui progressi compiuti negli ultimi mesi, deve mantenere lo slancio. Sebbene molti fornitori di servizi sanitari abbiano dimostrato come la digitalizzazione e la giusta infrastruttura IT possano avvantaggiare i pazienti e alleviare la pressione in prima linea, è importante ricordare la rapidità con cui è avvenuta questa trasformazione.

Normalmente, il settore sanitario è noto per la sua burocrazia e il ritmo lento del cambiamento, ma questa pandemia ha dimostrato di essere in grado di adattarsi rapidamente quando l'imperativo del cambiamento è chiaro e presente. Ora è fondamentale imparare da queste esperienze e adattarle al nuovo panorama post-pandemia.

"È probabile che un'eredità della pandemia sia i nuovi paradigmi di relazione basati sulla collaborazione, la "buona volontà" e livelli elevati di fiducia. Gli atteggiamenti nei confronti delle cure sono cambiati e i confini che erano in vigore da molto tempo sono stati rimossi." - Deloitte: Trasformazione Digitale

I dipartimenti IT avranno un ruolo fondamentale. Molti avranno già acquisito esperienza per favorire la idigitalizzazione della sanità, che si tratti di una efficiente scansione e condivisione di documenti o di un migliore lavoro da remoto. La sfida sarà garantire che ciò possa avvenire su scala europea.

Sebbene gli eventi siano stati catastrofici, hanno evidenziato due caratteristiche chiave dei servizi sanitari in Europa: resilienza e innovazione.

È un'opportunità entusiasmante quella in cui i leader IT possono svolgere un ruolo nella trasformazione del flusso di lavoro, della collaborazione e dell'esperienza del paziente nell'assistenza sanitaria in tutta Europa.

Brother ha un'ampia esperienza nella fornitura di soluzioni tecnologiche per il settore sanitario. Dalle farmacie, agli ambulatori medici, agli ospedali e alle cliniche, i nostri prodotti e le nostre soluzioni aiutano a semplificare il lavoro quotidiano di tutto il personale sanitario.

Per ulteriori informazioni, scopri le soluzioni Brother per la sanità.

 

 

Fonti:

1. sciencebusiness.net: “EIT Health urges European healthcare providers to embrace AI and technology after the pandemic highlights fragility of healthcare systems” – April 2021
2. Deloitte: "Digital transformation: Shaping the future of European healthcare September 2020"
3. sciencebusiness.net: “ Pandemic could prompt healthcare overhaul” - 18 May 2021

Scopri di più di Trasformazione digitale

Ti potrebbe interessate

Torna su