Aggiunto al carrello
  1. Home Brother
  2. Blog
  3. Sostenibilità
  4. 2019
  5. Perché il Bisfenolo A è vietato nella carta termica?
un uomo stampa etichetta per spedizione con stampante Brother RJ

Perché dal 2020 il Bisfenolo A è vietato nella carta termica?

Dal 2020 le imprese che emettono ricevute cartacee dovranno utilizzare carta termica priva di BPA.

Il bisfenolo A (BPA) è una delle sostanze chimiche più diffuse al mondo. È utilizzato in molti prodotti di plastica e nella carta termica dove funge da sviluppatore di colorazione. Tuttavia, sempre più studi dimostrano che il BPA è una sostanza nociva per l'uomo e l'ambiente. Pertanto, dal 1° gennaio 2020, il bisfenolo A sarà vietato nella produzione di carta termica.

Che cos'è il bisfenolo A?

Il BPA è un composto organico utilizzato nella produzione di plastica ed additivi. Le plastiche ottenute con il BPA sono molto resistenti e versatili, utilizzate in molti oggetti di uso quotidiano: 

• contenitori in plastica per alimenti
• bottiglie in plastica
• imballaggi
• stoviglie
• pavimenti, vernici 
• CD, DVD, Blu-ray
• carta termica
• rivestimenti per dispositivi elettronici come PC o smartphone

Quali sono gli effetti del BPA sulla salute e sull'ambiente?

A causa della sua tossicità sono molti gli effetti che questa sostanza può avere sulla salute del nostro corpo. Infatti, il BPA può interferire con il nostro apparato endocrino e aumentare il rischio di insorgenza di alcune patologie tra cui: malattie a carico degli apparati riproduttivi, diabete, obesità infantile e malattie cardiovascolari.

La sostanza raggiunge anche l'ambiente, dove può influenzare in vari modi la riproduzione e lo sviluppo degli animali a causa del suo effetto simile agli estrogeni.

 
Vigile stampa una multa con stampante Brother RJ-4030

Come è regolamentato dall'Europa?

Nel dicembre 2017, l'Agenzia europea per le sostanze chimiche ha inserito il bisfenolo A nell'elenco dei candidati per il processo di approvazione REACH . L'elenco contiene tutte le sostanze dannose per l'uomo o l'ambiente. Dal 2020, il BPA non potrà più essere utilizzato nella produzione della carta: verrà tollerata una concentrazione massima pari allo 0,02%. Questo valore residuo deriva dall'uso di carta riciclata. Dal 2020 la carta termica dovrà essere priva di BPA.

Soluzioni di stampa con carta termica senza BPA

Il regolamento UE sulle sostanze chimiche REACH garantisce ai consumatori il diritto di essere informati sulle sostanze nocive contenute nei prodotti, compreso il BPA. Devono essere illustrati tutti gli elementi di questa specie la cui concentrazione supera lo 0,1%. L'obbligo di fornire informazioni si applica ai produttori, ai fornitori e ai rivenditori. 
Il divieto di utilizzo di Bisfenolo A riguarda anche la carta termica. Dal 2020 le imprese che utilizzano stampanti per emettere ricevute cartacee dovranno utilizzare carta termica priva di BPA. La gamma di soluzioni Brother per l'etichettatura e la stampa utilizza solo carta termica senza BPA, rendendola sicura da usare, in qualsiasi situazione. Scopri le soluzioni di stampa mobile e di etichettatura e i loro materiali di consumo privi di BPA realizzati con carta termica.
 

Scopri di più di Sostenibilità

Ti potrebbe interessate

Error: Generic Text label 'Back to top' doesn't exist (Site: 'MAIN-IT').