1. Home Brother
  2. Blog
  3. Etichettatura
  4. 2022
  5. Smart packaging: tendenze e opportunità
smart packaging per la tracciabilità e l'identificaizone dei prodotti

Smart packaging: tendenze e opportunità

Smart packaging significa molto più di una soluzione capace di fornire una protezione fisica ai prodotti. Smart, infatti, è ormai una categoria di pensiero associata ai temi della trasformazione digitale, dell’economia circolare, della tracciabilità e della sostenibilità. Grazie allo sviluppo delle tecnologie e delle metodologie di fabbricazione, infatti, le confezioni nel tempo si sono evolute per diventare più intelligenti e interattive. L’integrazione di funzionalità aggiuntive semplificano i processi logistici e potenziano le azioni del marketing. Oltre a migliorare i processi di imballaggio, i nuovi sistemi di codifica e di etichettatura potenziati da sensori e codici bidimensionali offrono nuove funzionalità di comunicazione. Lo smart packaging, infatti, è l’ultimo tassello di un processo produttivo e distributivo reso non solo più intelligente ma anche più virtuoso grazie a una progettazione innovativa. Questa maggiore utilità è il risultato di una maggiore tracciabilità e condivisione delle informazioni concesse al consumatore, con conseguente opportunità di saperne di più sulle aziende da cui acquistano e sui prodotti che utilizzano.

Dal packaging allo smart packaging


Confezionamento ed etichettatura sono da sempre un binomio indissolubile per l’operatività delle filiere. Quello che è cambiato, rispetto al passato, è l’obiettivo del packaging, che non è più solo quello di minimizzare i danni alle merci e di velocizzare e funzionalizzare la movimentazione dal punto di vista logistico. Oggi le aziende spendono molti soldi per studiare imballaggi funzionali ma anche accattivanti, in quanto primo punto di ingaggio e di contatto con i clienti. Fondamentale è l’equipaggiamento informativo che accompagna il packaging associato a sistemi evoluti di codifica ma anche di gestione. In questo contesto lo smart packaging rientra nella sfera del functional packaging, triangolando tre aspetti fondamentali: protezione, tracciabilità e sostenibilità. Oltre a integrare una componente tecnologica che rende i prodotti più connessi e comunicanti, lo smart packaging risolve molti aspetti legati all’impatto ambientale e alle aspettative dei consumatori.

Active packaging e connected packaging


A seconda della metodologia utilizzata, lo smart packaging può avere diverse declinazioni.
declinazioni dello smart packaging

•  #1 Imballaggio attivo

Usato nel Food & Beverage, il packaging attivo è una categoria di imballi che consente alla confezione di interagire con il suo contenuto al fine di migliorare la durata di conservazione del prodotto o la qualità del contenuto durante la conservazione. I produttori utilizzano vari elementi a seconda del prodotto spedito, ma le scelte più popolari includono i materiali filtranti della luce, gli assorbitori di ossigeno ed etilene, i rivestimenti superficiali antimicrobici e i materiali che regolano l'umidità possono essere integrati nella confezione o aggiunti separatamente come inserto additivo. Ad esempio, l'imballaggio attivo può rilasciare agenti antimicrobici per prevenire la crescita batterica quando rileva che la freschezza di un prodotto è stata compromessa. Alcune birre confezionate in bottiglie di plastica contengono assorbitori di ossigeno nei tappi a vite che possono prolungare la durata di conservazione della birra da tre a sei mesi. L'imballaggio in pellicola con assorbitori di etilene assorbe l'ormone della maturazione mentre il cibo viene conservato, garantendo una maggiore durata.

•  #2 Imballaggio intelligente

Il connected packaging non si limita ai prodotti alimentari e delle bevande: ha applicazioni in quasi tutte le categorie di prodotti al dettaglio, inclusi giocattoli, cosmetici, giochi e abbigliamento. Nell’era della Internet of Things (IoT) ci sono diverse tecnologie che possono essere utilizzati per rendere comunicante lo smart packaging. Oggi le confezioni possono essere dotate di minuscoli componenti elettronici che aggiungono funzionalità, come Bluetooth, allarmi, chip RFID, GPS per la localizzazione durante i servizi di trasporto, luci a LED e altoparlanti. Lo smart packaging può includere sensori in grado di rilevare la freschezza o la temperatura del contenuto della confezione, o transponder a supporto dei processi di scrittura e lettura legati all’uso dell’identificazione univoca a radiofrequenza per mettere a sistema tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti, includendo la certificazione della loro autenticità e originalità e sistemi antitaccheggio e anticontraffazione. Lo smart packaging consente ai produttori di comprendere meglio quando un prodotto potrebbe essere in esaurimento e quando dovrebbero inviare un messaggio o un'e-mail chiedendo se il consumatore desidera una sostituzione, arrivando persino ad automatizzare questo tipo di processo. Inoltre, indicatori o sensori in grado di rilevare il rapporto tempo/temperatura possono essere integrati all'interno o all'esterno della confezione per mostrare a rivenditori e clienti se è stato superato un limite importante: ad esempio, un cambiamento di colore nella confezione potrebbe indicare la crescita batterica, la confezione che perde o l'interruzione della temperatura. Nell'industria farmaceutica, lo smart packaging dei farmaci con chip RFID, LED e minuscoli altoparlanti integrati può registrare la rimozione delle pillole e far suonare un allarme se vengono assunte in modo errato. I farmaci confezionati con chip NFC consentono ai clienti di leggere i foglietti illustrativi e di riordinare i farmaci utilizzando lo smartphone. D'altra parte, l'imballaggio intelligente si concentra sulla comunicazione con il mondo esterno, piuttosto che sul semplice imballaggio, aggiungendo funzionalità che potenziano i livelli di automazione a supporto della logistica ma anche un maggior coinvolgimento dei clienti da parte del marketing. 

I vantaggi dell'imballaggio intelligente

Utilizzando tecnologie come QR code, RFID e NFC, lo smart packaging offre al cliente una finestra tecnologica che può essere utilizzata per dare tutte le informazioni più dettagliate sul prodotto che si sta per acquistare. La scansione di un codice QR su una confezione di cibo, ad esempio, può portare il cliente direttamente a una pagina che riporta un elenco accurato degli ingredienti, informazioni sui valori nutrizionali e sulla presenza di allergeni ed altro ancora. Un altro esempio è un packaging tecnologico proprietario che può portare i clienti ad accedere a vere e proprie guide pratiche e manuali utente accessibili tramite il proprio smartphone. I tag NFC, ad esempio, sul front end permettono di progettare azioni di ingaggio e di comunicazione diversificate: dall’inserimento di maggiori informazioni, per uno storytelling digitale ad alto impatto o servizi di messaggistica personalizzata nel caso di una confezione regalo. Anche la realtà aumentata apre ulteriori opzioni per il confezionamento intelligente. Il packaging con l'integrazione dell’AR aggiunge alla realtà un’ulteriore layer di comunicazione fondendo reale e virtuale in pochi secondi, abiltando sullo smartphoe dei consumatori video o animazioni a valore aggiunto. In sintesi, se dietro c’è una cabina di regia del marketing creativa e lungimirante, lo smart packaging può aiutare a indirizzare i clienti a video informativi, tutorial e altro ancora collegati al Web. Inoltre, puoi collegarli più rapidamente a una linea di assistenza clienti in cui saranno in grado di porre domande, esprimere dubbi e altro, in modo rapido.

S come Smart ma anche come Sostenibilità

Negli ultimi tre anni l’attenzione all’ambiente da parte delle persone è diventata molto più alta. Secondo gli analisti, oltre la metà dei consumatori (54%) si aspetta dai produttori e dai distributori imballaggi sostenibili e modalità di consegna più green (Fonte: “Smart E-Commerce Report 2021 - UPS). Lo smart packaging può aiutare i consumatori (e le aziende) a tenere traccia di dove provengono i materiali dei prodotti, dove sono fabbricati, da chi e qualsiasi altra informazione pertinente che può essere parte integrante del consumatore che determina se possono acquistare o meno da un marchio in maniera etica e socialmente consapevole. 

Come e perché la tecnologia fa la differenza

L'etichettatura è parte integrante dello smart packaging e si occupa di presentare nel modo più chiaro e facilmente leggibile tutte le informazioni importanti sul prodotto. Quando i processi di confezionamento e di etichettatura vengono eseguiti correttamente, vendite e profitti aumentano.

Brother fornisce a tutti gli operatori della produzione e della distribuzione stampanti che, coniugando ergonomia, agilità e flessibilità, permettono di stampare etichette tradizionali o smart label che integrano tag RFID o NFC abilitando uno smart packaging più veloce e funzionale ma anche nuove chiavi di servizio. L’utilizzo combinato dei tag e dei barcode, infatti, consente ai brand di connettersi in nuovi modi ai propri clienti, creando nuove esperienze indimenticabili a supporto del customer journey.

 

Scopri le soluzioni di stampa Brother per l'identificazione automatica e la tracciabilità

Scopri di più di Etichettatura

Ti potrebbe interessate

Torna su