1. Home Brother
  2. Soluzioni aziendali
  3. Insights hub
  4. BeBlue - Blog
  5. Stampa gestita e noleggio
  6. Come ottimizzare i costi di stampa e risparmiare: alcuni consigli preziosi per i liberi professionisti
donna seduta alla scrivania di casa con scatola EcoPro in mano

4 consigli per i liberi professionisti per ottimizzare i costi di stampa e risparmiare

Una buona gestione finanziaria costituisce il pilastro fondamentale per il successo di ogni azienda, indipendentemente dalle sue dimensioni. Tuttavia, per le piccole imprese e i liberi professionisti l'arte della gestione finanziaria presenta sfide differenti rispetto alle aziende più grandi.

Per prima cosa, le aziende con poche persone non hanno un responsabile finanziario dedicato e devono quindi gestire personalmente l’aspetto finanziario, oltre al lavoro che il resto dell’attività comporta.

Per affrontare con successo questa sfida è essenziale adottare strategie mirate per la gestione della liquidità e la pianificazione finanziaria a lungo termine. Ecco i nostri suggerimenti:

1. Fai del bilancio la tua quotidianità

Una buona gestione finanziaria si basa in gran parte sul prendere decisioni corrette e ben ponderate, e questo è possibile solo attraverso il monitoraggio regolare del proprio bilancio. Esistono molte piattaforme di calcolo del budget basate su cloud che vantano un'ampia gamma di funzioni e funzionalità.
Fondamentalmente, però, ci sono tre cose che devi sempre sapere:

  • Quanto denaro hai attualmente a disposizione?
  • Quanto prevedi di incassare nel prossimo mese?
  • Quali costi imminenti andranno coperti?

Che si usi un semplice foglio di calcolo con formule o che ci si abboni a uno strumento di budgeting online, l’elemento chiave è mantenere quotidianamente aggiornato il bilancio.  In questo modo, ogni volta che si presenta una decisione d'acquisto o si deve scegliere se intraprendere un nuovo progetto si possono prendere decisioni intelligenti ed evitare eventuali carenze di liquidità

Va da sé che tale attenzione deve essere estesa anche alla pianificazione dei contratti, garantendo chiarezza e, se necessario, negoziando termini più brevi con i clienti.

donna seduta su un tappeto con pc e documenti

2. Tieni a mente le scadenze di pagamento

Raramente i clienti ti pagheranno per il lavoro consegnato subito dopo averlo completato. Al contrario, la maggior parte delle aziende applica dei cicli di pagamento periodici, impegnandosi a saldare entro determinati limiti temporali.

Una tempista comune è quella del "Net 30" (30 giorni dal ricevimento della fattura), ma alcuni possono adottare termini "Net 60" o persino "Net 90", estendendo i tempi di pagamento a tre mesi.

Comprendere e rispettare queste scadenze è cruciale per la gestione della liquidità.

3. Chiedi un pagamento anticipato totale o parziale per i grandi progetti

I progetti più grandi e a lungo termine possono essere un'arma a doppio taglio. Se da un lato forniscono una bella fetta di reddito in un unico contratto, dall'altro mettono a rischio il cliente nel caso in cui qualcosa non vada per il verso giusto. Il modo migliore per mitigare questo rischio è organizzare il pagamento in anticipo.

Naturalmente non molti clienti saranno felici di pagare in anticipo per intero, ma potrebbero essere disposti ad accettare termini di pagamento che prevedano pagamenti regolari nel corso del progetto.

Oltre ad alleggerire il flusso di cassa e a ridurre l'esposizione al rischio mantenendo l’equilibrio finanziario, questo metodo può aiutare il cliente a mantenere l'impegno a seguire il progetto fino al suo completamento.

 

4. Esamina e valuta attentamente i servizi in abbonamento

Un esborso imprevisto di denaro per l'acquisto di attrezzature può facilmente sconvolgere il delicato equilibrio delle entrate e delle uscite di un freelance. Ecco perché i servizi in abbonamento possono essere un ottimo modo per distribuire i costi e renderli facilmente prevedibili.

Il modello di business che prevede l'abbonamento è sempre più popolare, e per una buona ragione. Questo modello consente ai lavoratori a domicilio o ai freelance di prevedere e controllare i costi, senza perdite di produttività. Inoltre, gli abbonamenti possono essere sottoscritti per molte attività quotidiane essenziali. 

Prendiamo ad esempio il settore della stampa. Molte microimprese si affidano alla stampa per etichette, imballaggi e fatture, ma potrebbero non avere il capitale iniziale per acquistare in blocco. Un servizio di abbonamento può aiutare in questo senso, riducendo la spesa a un costo mensile di entità ridotta e limitata e assicurando la tranquillità di non rimanere mai senza le forniture necessarie per portare avanti la propria attività. 

Ad esempio, il nostro servizio di abbonamento EcoPro trasforma la stampa in un pagamento mensile facile da prevedere, aiutando a distribuire il costo della stampante nell'arco di un anno e a semplificare la gestione del budget.

A partire da soli 1,99 euro al mese, scopri come un abbonamento Brother EcoPro può aiutarti a semplificare la gestione dei tuoi costi di stampa.

Scopri di più di Stampa gestita e noleggio

Ti potrebbe interessate

Torna su