Brother logo
Mano che accarezza dei fili di erba

Certificazione ambientale ISO 14001

Brother Italia S.p.A ha come obiettivo principale il perseguimento della massima soddisazione dei propri clienti, dei dipendenti e della collettività in cui opera 

Per rafforzare l’impegno nei confronti dell’ambiente, dal 18 dicembre 2007 Brother ha adottato un sistema di gestione per la Qualità e l’Ambiente secondo gli standard delle norme ISO 14001.
ISO 14001 è una norma di carattere volontario riconosciuta a livello internazionale che fornisce una guida pratica per la realizzazione di un Sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività, e ne ricerchi sistematicamente il miglioramento in modo coerente, efficace e soprattutto sostenibile.
La norma consta di requisiti generali che possono trovare applicazione in qualunque società. Essi possono essere sintetizzati nel modello denominato PDCA (Plan-Do-Check-Act): Pianificare-Attuare-Verificare-Agire.

Pianificare (PLAN)
Questa fase prevede la descrizione, esecuzione e conservazione di procedure per identificare gli aspetti ambientali dell'organizzazione, ovvero definire l’impatto ambientale potenziale delle attività, dei processi e dei prodotti aziendali. Occorre inoltre valutare quanto l’eventuale impatto ambientale risulti significativo o addirittura critico.

Attuare (DO)
Si tratta dello stadio di realizzazione di ciò che è definito negli obiettivi, nei programmi ambientali e nella politica aziendale generale. L’attuazione concreta di quanto è stato pianificato avviene mediante:
  • Definizione di risorse, ruoli, responsabilità e autorità inerenti al sistema di gestione ambientale.
  • Definizione, attuazione e mantenimento di procedure affinché le persone impiegate in attività ad impatto ambientale significativo, abbiano formazione e consapevolezza adeguate rispetto al perseguimento della politica ambientale.
  • Definizione, attuazione e mantenimento di procedure mirate a rendere efficace la comunicazione interna ed esterna dell'organizzazione.
  • Definizione, attuazione e mantenimento di procedure per la diffusione, il riesame, la variazione, l'aggiornamento, la disponibilità e il controllo della documentazione relativa alla gestione ambientale.
  • Definizione, attuazione e mantenimento di procedure per l'individuazione e la riduzione degli impatti ambientali negativi (Preparazione e risposta alle emergenze).

Verificare (CHECK)

Le attività sopra descritte devono essere sistematicamente sottoposte a verifica, in modo da garantire l'efficacia e la correttezza nell’esecuzione del procedimento di gestione mediante:
  • sorveglianza e misurazione allo scopo di monitorare le operazioni potenzialmente dannose dal punto di vista dell’impatto ambientale.
  • valutazione del rispetto delle prescrizioni, per la verifica periodica del rispetto da parte dell’organizzazione delle prescrizioni legali.
  • gestione delle non conformità, azioni correttive ed azioni preventive per prevenire le cause di un mancato soddisfacimento, attenuarne gli effetti negativi e definire le contromisure opportune.
  • controllo delle registrazioni.
  • audit interno.

Agire (ACT)
Riesame della direzione.
La sigla ISO indica l'Organizzazione internazionale per la standardizzazione. L'ISO è stata fondata nel 1947 ed è, a oggi, la più grande organizzazione per lo sviluppo degli standard internazionali; il suo scopo è rendere l'industria più efficace ed efficiente. Lo standard prevede che l'azienda metta in atto dei sistemi e dei processi in grado di garantire che tutte le sue attività siano condotte tramite le migliori prassi di sostenibilità ambientale. Il sistema viene controllato da ispettori esterni e indipendenti che verificano il rispetto dai requisiti previsti dallo standard. Non vi è nessun obbligo legislativo di conformità agli standard ISO; l'adesione agli standard è volontaria. In qualità di azienda attenta alla tutela dell'ambiente, crediamo che l'accreditamento come azienda certificata per lo standard ISO 14001, che riguarda i sistemi di gestione ambientale, sia importante.
  • Adottiamo un approccio riconosciuto a livello internazionale in merito alle migliori pratiche di gestione ambientale.
  • Siamo impegnati al miglioramento continuo.
  • A tal fine, abbiamo predisposto dei sistemi e dei processi robusti.
  • Il nostro impegno a identificare e controllare il nostro impatto ambientale e a migliorare costantemente le nostre prestazioni in campo ambientale.
Lo standard prevede che l'azienda metta in atto dei sistemi e dei processi in grado di garantire che tutte le sue attività siano condotte tramite le migliori prassi di sostenibilità ambientale. Il sistema viene controllato da ispettori esterni e indipendenti che verificano il rispetto dai requisiti previsti dallo standard.
  • Impostazione di obiettivi di miglioramento del profilo ambientale; ad esempio: processi per ridurre il dispendio energetico, il consumo di carta interno e sistemi di promozione delle etichette ambientali.
  • Processi per misurare e controllare le attività con un significativo impatto ambientale.
  • Procedure per garantire il rispetto delle normative europee quali il regolamento REACH (per la registrazione, valutazione, autorizzazione e limitazione delle sostanze chimiche), la normativa RoHS (riduzione delle sostanze pericolose), le normative sui rifiuti quali la direttiva RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) e la direttiva ErP (Ecodesign dei prodotti correlati all'energia).
  • Ispezioni interne e sistemi per verificare che i processi siano efficienti e soddisfino le procedure impostate, così da implementare azioni correttive qualora sia necessario.
  • Sistemi che nel loro insieme garantiscono un miglioramento continuo dal punto di vista ambientale.
  • Un processo di verifica della gestione consolidato.